Dopo Parto

“Accadrá spesso che persone sconsiderate cerchino di insegnarvi come fare le cose che voi siete in grado di fare meglio di quanto chiunque possa mai insegnarvi.

È mia opinione che non ci sia bisogno di dire alle madri che cosa devono fare o come devono essere. Ció che possiamo fare è non interferire.”

Donald Winnicott

Tutto è cominciato! E come ogni inizio, anche la genitorialità, porta con sé emozioni e sensazioni ambivalenti: gioia, stupore, paura, meraviglia, incanto, stanchezza, preoccupazione… 

Da sempre le donne vivono in comunità la maternità e sono forti del sostegno delle altre donne, che con le loro esperienze accudiscono la madre e la rasserenano. 

Nella nostra società è però difficile riuscire a sentirsi supportate poiché ogni nucleo familiare si trova isolato dagli altri, con ritmi lavorativi che non permettono di muoversi in armonia con la vita appena iniziata. 

L’ostetrica che lavora nel territorio ha scelto di perpetuare questo accudimento: sostiene l’allattamento, aiuta i neogenitori a comprendere il neonato, si occupa della salute del perineo della madre, vigila sullo stato di salute emotivo della famiglia con i suoi nuovi equilibri. L’ostetrica è sostegno tecnico ed emotivo nel dopo parto.

 Anche gli studi lo dimostrano: la presenza di un’ostetrica è uno dei principali fattori che proteggono la salute e il benessere della triade.

“Tutte le donne dovrebbero idealmente avere contatti con un professionista che si occupi di cure materne entro le prime 3 settimane dopo il parto.

Questa valutazione iniziale dovrebbe essere seguita da continuità assistenziale nel dopo parto secondo necessità, concludendo con una visita postpartum entro e non oltre 12 settimane dopo la nascita. […]

La visita postpartum dovrebbe includere una valutazione completa del benessere fisico, sociale e psicologico, inclusi i seguenti settori: umore e benessere emotivo; cura e alimentazione dei bambini; sessualità, contraccezione e distanza di nascita; sonno e stanchezza; recupero fisico dalla nascita; gestione delle malattie croniche; e mantenimento della salute.”

Da ACOG  (The American College of Obstetricians and Gynecologists)

Proposte:

  • Consulenza allattamento             (anche a domicilio)

  • Pacchetti di assistenza in puerperio

  • Corso di massaggio      al bambino

  • Trattamenti ostetrici per il benessere della mamma